“Sistemi di precisione automatizzati nella gestione dell’allevamento bovino da latte in Mugello per far fronte ai cambiamenti climatici” (MILKLIMAT)

 

 


PSR 2014-2020 della Regione Toscana –
Sottomisura 16.2 Bando GAL START

Progetto realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

L’obiettivo generale è quello di proporre un ammodernamento nelle metodologie di controllo degli animali in grado di superare difficoltà di carattere organizzativo, sanitario e produttivo sempre perseguendo il più possibile strategie che guardino al benessere animale. Obiettivi specifici sono l’implementazione di collari contenenti sensori per la registrazione del comportamento animali per quanto riguarda il movimento e la ruminazione sull’intera mandria aziendale; l’individuazione di indici biometeorologici utili per la prevenzione degli stati di stress da caldo, applicabili in azienda per il funzionamento di eventuali tecnologie atte alla mitigazione dei fenomeni di stress.

Il risultato complessivo della proposta sarà l’applicazione di sistemi di agricoltura di precisione per il miglioramento della gestione aziendale e della mandria nonché per il controllo dello stress da caldo dettato dai cambiamenti climatici in atto che coinvolgono anche la zona del Mugello. Il risultato comporterà vantaggi sia dal punto di vista economico-ambientale sia dal punto di vista del benessere animale e scaturirà dal raggiungimento di risultati specifici derivanti dall’applicazione della tecnologia proposta:

  • riduzione dell’intervallo di interparto degli animali che porterà vantaggi produttivi nel lungo periodo, nell’intera carriera dell’animale, aumentando i parti e quindi la produzione individuale;
  • riduzione dell’età del primo parto delle bovine che porterà ad un allungamento della carriera produttiva di ogni animale permettendogli di entrare in piena produzione più precocemente;
  • riduzione di animali che saltano calori utili per la riproduzione che permetterà di ridurre il periodo “parto successivo concepimento” considerato improduttivo nella bovinicoltura da latte, a favore di una migliore economia aziendale;
  • riduzione dei tempi di manodopera, che potrà essere impiegata in altre attività aziendali.

I principali beneficiari del conseguimento degli obiettivi del progetto saranno senz’altro gli allevatori partner del progetto, ma in futuro l’intero comparto Mugellano grazie alla disseminazione dei risultati ottenuti.

 

PARTNERS
Az. Agr. Marchi Bruno Ivo e Remo S.S.
Az. Agr. Il Grillo di Bonini Daniele e Marco
Az. Agr. Poggiale di Guidalotti Piero e Soriani Fiorenza S.S.
DISPAA- Università P4 di Firenze
Fondazione per il Clima e la Sostenibilità (FCS)